Ci sono capolavori che devono la propria grandezza a pochi ingredienti. Uno di questi si chiama Biscotto di Prato, anche se tutto il mondo lo conosce con il nome di cantuccio o cantuccino. Quello del biscotto di Prato è una delle esperienza più alte della cultura toscana del “saper fare”, una ricetta custodita tra le memorie storiche della città. Il vero Biscotto di Prato si riconosce per la percezione dell’intenso gusto di mandorla e la fragranza e freschezza che danno la sensazione del prodotto appena sfornato.

Cantucci

Tutto nasce nel cuore della città, dove Antonio Mattei nel 1858 apre il biscottificio. Da allora molte cose sono cambiate; la famiglia Pandolfini, dai primi del ‘900, ha preso le redini del laboratorio grati dell’eredità di nonno Ernesto (ex garzone della famiglia Mattei dalla quale ha imparato il mestiere), mantenendo inalterata la ricetta e il packaging del prodotto che è diventato icona della città di Prato in tutto il mondo.

Confezionati nei classici sacchetti blu Mattei con spago verde, i biscotti di Prato alle Mandorle fanno parte della tradizione dolciaria toscana. Non c’è burro, non c’è olio: gli unici ingredienti sono: farina, zucchero, mandorle, uova e pinoli. Gli ingredienti genuini vengono selezionati e impastati con la massima cura e attenzione. L’impasto viene modellato a mano sulle teglie e dopo la cottura in forno i filoncini ancora caldi vengono tagliati dando forma ai fragranti biscotti che vengono poi confezionati nel classico sacchetto blu. Oltre ai classici biscotti, da Mattonella – così i pratesi chiamano il biscottificio Mattei – si possono acquistare altri dolci squisiti, come i cantucci con cioccolato fondente e i biscotti della salute (fette biscottate al burro) nella versione originale, integrali e senza zucchero.

Dal 2015 il Biscottificio Mattei fa parte dell’Unione Imprese Storiche Italiane che riunisce identità di assoluto prestigio internazionale, una cinquantina di aziende animate da una forte ispirazione culturale che dà spessore ai diversi aspetti commerciali, patrimonio di ogni impresa associate. Veniamo all’aspetto più spinoso.

Inzuppare o non inzuppare il biscotto nel Vinsanto?
Qui il mondo si divide e ci sono due scuole di pensiero. Ci sono i puristi del Vinsanto, convinti che il biscotto vada a coprire i nobili sentori di miele, nocciola, frutta essiccata e farina di castagne del passito, e poi ci sono quelli che si godono il matrimonio, consapevoli che dall’unione di due cose buone non possa che nascere un’esperienza indimenticabile. E voi quale scuola di pensiero sposate? Nel dubbio vi consigliamo una sessione di “inzuppo” nel nostro vin santo della valdichiana doc.
Continuate a leggerci perché presto avremo una nuova passione da condividere!

Scheda Biscottificio Mattei

 

 

 

 

Via Ricasoli 20 – 59100 Prato – Italia
+39 0574 25756
info@antoniomattei.it

 

ORARI

Lunedì: chiuso

Martedì / Venerdì: 8.00 / 19.30

Sabato: 8.00 / 13.00 – 15.30 / 19.30

Domenica: 8.00 / 13.00

ORARI SPECIALI

Aperto la seconda domenica del mese anche nel pomeriggio, la mattina nei giorni festivi e tutti i giorni nel mese di dicembre.
Chiuso le domeniche di luglio, dal 1 al 4 gennaio, il 1 maggio e tre settimane in agosto.

Uffici Commerciali

Via Ricasoli 18 – 59100 Prato – Italia
+39 0574 25756
ITALIA
commerciale@antoniomattei.it
EXPORT
export@antoniomattei.it

 

ORARI

Lunedì / Venerdì: 8.30 / 17.00