Non solo un vezzo da celebrities. Lo indossano tutti: dalle turiste americane a caccia di pittoresco, ai businessemen in vacanza che lo vogliono per non sentirsi “nudi” in spiagga. È il cappello di paglia, da sempre considerato il protagonista più stylish dell’estate. Da portare per allietare lo spirito e definire il look con un dettaglio che è da sempre considerato simbolo di eleganza. Una passione che ci permette di sbizzarrirci, che ci fa venire voglia di essere audaci, in spiaggia come in città. Gli stilisti si sono divertiti a rivoluzionare in mille varianti l’accessorio più chic: da quelli maxi a quelli mini, dalla versione a cilindro a quella abbinata al folulard.

Cappello1

Ma non tutti sanno che il “vero” cappello di paglia è quello di Firenze.

E che c’è addirittura un consorzio che lo tutela come patrimonio artigianale del territorio fiorentino. La lavorazione dei cappelli di paglia risale al Medioevo. E il segreto risiede nell’introduzione di un metodo di coltivazione del grano che prevede una fitta semina e l’anticipazione del momento di raccolta, fatta prima che lo stelo giunga a maturazione. Da questo stelo si ottiene la treccia di paglia per cappelli più pregiata per sottigliezza, flessibilità e lucentezza, consacrando di fatto la notorietà mondiale del cosiddetto “cappello di paglia di Firenze”.

Cappello3

È nell’Ottocento che questa tradizione ha conosciuto il suo periodo di massimo splendore. Nel corso dei decenni il processo di lavorazione del Cappello di Paglia di Firenze ha subito delle evoluzioni: originariamente l’intreccio veniva eseguito manualmente, poi a partire dal 1920 con l’aiuto di un telaio.

Cappello2

Oggi questo accessorio è tornato prepotentemente di moda. Sia in estate, da abbinare agli outfit più colorati, sia in inverno per il suo caldo abbraccio. Quale modo migliore per non passare inosservati? Continuate a leggerci perché presto avremo una nuova passione da condividere!

Contatti

Consorzio “Il Capello di Firenze”
c/o Confindustria Firenze
Via Valfonda, 9
50123 Firenze
tel. +39 055.2707255
e-mail: info@ilcappellodifirenze.it – consorex@tiscali.it
sito Web: www.ilcappellodifirenze.it

Museo della Paglia e dell’Intreccio
Via degli Alberti, 11
50058 Signa (Firenze)
tel. +39.055.875257
e-mail: info@museopaglia.it
sito Web: www.museopaglia.it