Calamari alla catalana

  • Porzioni: 4 pp.
  • Livello: 2/5
  • Preparazione: 20 min.
  • Tempo di cottura: 10 min.
  • Stagione: Per ogni stagione

La Catalogna è una regione del nord est della Spagna, famosa per esprimere la freschezza del pesce pescato nel Mare Nostrum e per lo stile tipicamente mediterraneo dei suoi piatti.
I calamari, dal punto di vista organolettico, danno vita ad un insieme di sensazioni che spaziano dalla dolcezza alla salinità, per finire con una soffice e morbida consistenza.
Fate però estrema attenzione ai tempi di cottura, quale che sia lo stile (fritto, alla griglia, saltato in padella, ecc.), perché non c’è di peggio che passare la cottura, perché in tal caso la consistenza del piatto sarà infatti simile ad un chewing gum.
Il punto focale dei calamari alla catalana è l’estrema versatilità, potrete infatti usare un’infinita varietà di verdure a seconda della stagione, non alterando il sapore finale del piatto ed ottenendo in ogni periodo dell’anno una ricetta gustosa ma leggera.

Ingredienti

  • 400gr. di calamari puliti
  • 2 grossi pomodori
  • 2 rametti di sedano
  • 2 carote
  • 8 ravanelli
  • 2 peperoni gialli
  • 1 mazzetto di cipollotti freschi
  • 1 porro
  • 1 mazzo di basilico
  • 2 spicchi di aglio
  • Olio extra vergine di oliva
  • 50ml. di aceto balsamico
  • Sale e pepe

Comprate dei calamari freschi, possibilmente di taglia piccola perché più teneri e saporiti. Puliteli tagliando la testa e rimuovendo i tentacoli, che taglierete in piccoli pezzetti, e a questo punto pulite bene l’interno del pesce, facendo attenzione a togliere la spina interna che è lunga e trasparente. Se pulire il pesce non rientra tra le vostre attitudini, potete chiedere al vostro pescivendolo di fiducia di farlo, oppure potreste optare per i calamari surgelati perdendo però la freschezza della ricetta.
Lavate ed asciugate tutte le verdure e tagliatele alla julienne (lunghe strisce), eccetto i ravanelli che dividerete in 4 parti. Mischiate tutte le verdure unendo il basilico e l’aglio. Fate una vinaigrette con l’aceto balsamico e l’olio di oliva.
Scaldate una padella antiaderente e, quando sarà molto calda, aggiungete i vostri calamari. Saltateli per qualche secondo, lontano dalla fiamma, poi rimettete la padella sul fuoco aggiungendo olio di oliva, sale e pepe; continuate a saltarli velocemente sempre lontano dalla viva fiamma per pochi secondi, poi riportateli di nuovo sul fuoco e completate la cottura. Tutto ciò richiederà due o tre minuti a seconda della grandezza del pescato, comunque la maniera migliore per controllare è assaggiarli.
Una volta cotti, togliete i calamari dalla padella e al loro posto mettete tutte le verdure, che dovrete cuocere brevemente aggiustando di sale e pepe per circa un minuto.
Mettete i calmati su un piatto e versatevi sopra le verdure, aggiungendo la vinaigrette e decorando il piatto con del basilico. Buon appetito!

Consigliato con questa ricetta