Risotto al ragù di piccione

  • Porzioni: 4 pp
  • Livello: 4/5
  • Preparazione: 2 h
  • Tempo di cottura: 20 min
  • Stagione: Inverno

L’inverno è quel periodo dell’anno caratterizzato da giornate corte e sere fredde e umide, dove chiunque non vorrebbe altro che sedersi davanti ad un caminetto con la propria famiglia o con i propri amici e poter gustare un piatto succulento per riscaldare corpo e spirito.

Ecco perché abbiamo pensato di proporvi il risotto al piccione, una ricetta che trova in Toscana le sue origini e che è stata abilmente replicata dalle sapienti mani di Karly Siciliano, chef di Apicius. La carne del piccione ed il sapore pungente del suo fegato contrastano perfettamente con la cremosità del risotto, rendendo unica questa golosa esperienza.

Per l’abbinamento enologico la scelta è caduta su Santa Cristina Le Maestrelle I.G.T. che, grazie alla sua intensità e persistenza, si sposa in maniera perfetta con il piatto da noi proposto.

Ingredienti

Per la salsa di piccione

  • 2 gambi di sedano
  • 2 cipolle
  • 2 piccioni disossati e puliti
  • 2 fegati di piccione
  • 1 bicchiere vino rosso
  • 1 cucchiaio di concentrato pomodoro
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 rametto di salvia
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva

Per il risotto

  • 350gr. di riso Carnaroli
  • 200gr. di parmigiano reggiano
  • 1 bicchiere di vinsanto Santa Cristina
  • 50gr. di burro
  • 2l. di brodo vegetale
  • Sale e pepe
  • Olio extravergine di oliva
  • 1 cipolla media

Fate un battuto di cipolla e sedano e rosolate il tutto in una casseruola con abbondante olio di oliva, aggiungendo il trito di rosmarino e salvia. Fate cuocere per 20 minuti a fuoco medio, aggiungendo acqua se necessario. A questo punto unite il piccione intero ed il fegato, facendo rosolare finché non avranno assunto un colore dorato. Aggiustate di sale e di pepe, irrorate il piccione con il vino e fatelo evaporare.

Coprite con acqua e aggiungete i concentrato di pomodoro. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco lento finché il piccione non sarà morbido (40 min./1 h.).

Dividete la carne del piccione dalle ossa, stando attenti a non lasciare alcun residuo (utilizzare dei guanti monouso potrebbe aiutarvi). Unite tutta la carne ottenuta e faccela cuocere per altri 10 minuti.

Consigliato con questa ricetta