CROSTINO DI POLENTA E FUNGHI

By Apicius International School of Hospitality

PORZIONI: 4 persone

I funghi porcini sono gli attori principali dei menù autunnali ed estivi. Il loro sapore pungente ed aromatico si esprime in un tripudio sensoriale quando viene abbinato a risotti, pasta e piatti di carne. Possono essere consumati cotti o crudi, impreziosendo ad esempio delle semplici insalate.

E quando la stagione dei funghi è terminata possiamo sempre usare quelli secchi. In questa ricetta abbiamo voluto realizzare un crostino con la polenta, altro ingrediente principe della cucina regionale italiana, toscanizzandolo con l’aggiunta di formaggio pecorino.

Preparazione: 20 minuti

Ingredienti

Ingredienti

— 200gr. di polenta

— 800ml. di acqua

— 40gr. di funghi porcini secchi

— 100 gr. di pecorino Toscano fresco

— 8 Fette di pane Toscano

Procedimento

  1. Reidratare i funghi porcini secchi in acqua tiepida e tagliarli in piccoli pezzi. Mettere a bollire in una pentola l’acqua e, quando raggiungerà il punto di ebollizione, aggiungere gradualmente (al fine di non formare grumi) la farina di polenta ed i funghi porcini tagliati a pezzetti.
  2. Una volta raggiunta la consistenza voluta, togliere la polenta dal fuoco, farla rafrreddare stendendola su un tagliere e dandogli un’altezza di circa 1 cm. Mettere la polenta in frigo per farla ulteriormente raffreddare e solidificare.
  3. Quando la polenta avrà la giusta temperatura e consistenza, dopo circa tre ore, tagliare il pecorino in piccoli cubetti. Tagliare la polenta in dischi circolari e mettere il formaggio sopra di essi.
  4. Per la salsa: preparate la maionese unendo i rossi con le acciughe, sbattete il tutto fino ad avere una consistenza cremosa, quindi aggiungete l’olio a filo ed emulsionate. Quando la salsa sarà soffice e sufficientemente gonfia unitevi il limone e i capperi.
  5. Quando la polenta avrà la giusta temperatura e consistenza, dopo circa tre ore, tagliare il pecorino in piccoli cubetti. Tagliare la polenta in dischi circolari e mettere il formaggio sopra di essi.
  6. A seconda dei diversi tipi di farina la polenta può avere differenti tempi di cottura. Si consiglia quindi di osservare le indicazioni poste sulla confezione al fine di avere il miglior risultato.
VOTA LA RICETTA

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Abbina questa ricetta con...

Scopri altro

Cookbook

Scopri altro

Cookbook

Scopri altro

Cookbook

Iscriviti
alla
Newsletter

Iscrivendoti alla Newsletter dello Shop Santa Cristina sarai sempre aggiornato sui nostri Vini e le nostre Specialità.